All posts by admin

diploma

Scarica il diploma di partecipazione al trofeo carnevale di Acireale

E’ on line, disponibile e attende solo di essere scaricato il diploma del 2° Trofeo Carnevale di Acireale gara che ieri ha aperto il 22° Grand Prix regionale Fidal. Un’ apprezzata consuetudine del sistema TDS, una piacevole novità nella veste grafica. Il layout che accompagnerà le gare di corsa e le maratonine del GP 2016, cambierà appuntamento dopo appuntamento.

Grazie infatti alla sinergia TDS – Siciliarunning il diploma oltre a contenere timing, passaggi e posizione dell’atleta si vestirà di una nostra foto che sarà accompagnata dal simbolo della manifestazione e dal logo della società organizzatrice. Il primo diploma ritrae la “partenza” della gara acese, il momento dello sparo dove adrenalina e tensione di tutti (atleti, spettatori e addetti ai lavori) salgono alle stelle.

In home page il diploma del vincitore assoluto della manifestazione Alessio Terrasi, ma cliccando a fine articolo potrete accedere nell’apposita sezione e scaricare il vostro, importante quanto e come, quello del trionfatore.0001

 

Scarica il diploma adesso!!!

12642607_975279182562820_5089012250672162033_n

Il Trofeo Carnevale di Acireale raccontato da Remigio Di Benedetto

Ore 7e30. Pochi podisti si aggirano nella piazza Duomo. Sono quelli che dopo essere “caduti dal letto”, si sono mossi di buon mattino alla volta di Acireale e hanno “conquistato” un parcheggio quasi sotto il gonfiabile. La piazza è già in movimento. Si dispongono le ultime transenne oltre le quali si terranno a bada gli spettatori “esuberanti”. I ragazzi della TDS si stanno organizzando con il loro Gazebo, hanno contenitori di vario genere e mi chiedo cosa contengano, sicuramente computer, tappetini e diavolerie elettroniche, ma anche forse “minuti, secondi” e per i più lenti anche qualche “ora”, a tutti ne verranno “attribuiti” un poco, senza raccomandazioni ma nel senso della “giustizia cronometrica”. In circolazione c’è anche una moltitudine di Vigili Urbani, ma una volta tanto non sono qui per multarci ma per proteggerci. Noi podisti difficilmente superiamo i 20 Km/h, e poi il “PODIVELOX” ancora non mi risulta che sia stato inventato.
Ore 9. La piazza “trabocca” di uomini e donne “mascherati” da podisti, una maschera non carnevalesca che porteranno tutto l’anno in allenamento e nelle gare in giro per la Sicilia e oltre. Vedo Antonio Giardina (Virtus Acireale) che correrà con una parrucca colorata per onorare il Carnevale e Francesco Scarcipino (Fiamma S. Gregorio) che la sua parrucca rosanero la porta tutto l’anno. Ci sono poi i “Carri Allegorici” che adornano la piazza e che troveremo anche lungo il percorso, i cui colori si miscelano e confondono con il colorato mondo dei podisti.
Ore 9e30. Tutti sotto il “Gonfiabile”! La griglia dove vengono “arrostiti” i migliori è piena e pronta. Per accedervi bisogna avere tempi da “marziani”, mentre per noi “terrestri” c’è tutto il resto della piazza. Iniziamo a scalpitare perché non vogliamo vanificare gli effetti del riscaldamento. Ma c’è un doveroso momento di commozione per il grave lutto che ha colpito la Virtus Acireale che abbracciamo tutta affettuosamente. Abbiamo compreso che c’è ritardo, si attende l’ OK dei Vigili Urbani (che stiano veramente montando un podivelox nuovo di zecca?!). Fortunatamente non è così e alle 9e40, colpo di pistola e si parte. Affrontiamo subito la salita del tradizionale percorso del più bel “Carnevale di Sicilia”. Siamo sul corso dedicato ai Savoia, ma il nostro è uno sport “povero” e “popolare”, niente lussi né privilegi, qui la salita è fatica per tutti senza alcuna distinzione di casta o estrazione sociale. Sono partito nelle prime posizioni subito dopo la griglia e come “over sessanta” sono “condannato” a un iniziale “fiume” di sorpassi di “giovani veri”. La salita al primo giro mi sembra agevole nonostante il solito basolato sconnesso. A tre quarti di salita inizia l’asfalto, ma quando svoltiamo in corso Italia, le tragiche condizioni della pavimentazione in catrame mi fanno rimpiangere il basolato. La piazza Indirizzo ci accoglie con altri Carri Allegorici, li osserviamo di sfuggita e imbocchiamo il lunghissimo rettilineo finale che ci riporta al traguardo. L’impianto di amplificazione predisposto lungo il percorso per il Carnevale, è a nostra disposizione e così dalla voce dello speaker Marcellino anche chi si trova in “settecentesima” posizione è ben informato su cosa accade in testa alla corsa. In Piazza Duomo parenti, amici e tifosi, mascherine di carnevale tutti si agitano al nostro passaggio. Siamo alla seconda salita, a metà arriva a”farmi compagnia” Salvatore Cammarata (Atletica Sicilia) che inizia a tirare, io cerco di stargli appresso. Abbiamo nel “mirino” 20 metri avanti a noi, l’avversario di categoria Mauro Prosperi (Virtus Acireale). Salvatore al solito tira molto in salita e rallenta in discesa. Siamo al terzo giro e quando stiamo per terminare il corso Savoia, lo speaker annuncia il passaggio al quarto giro di Alessio Terrasi in testa alla corsa. Comprendo che tra poco verremo doppiati, ma non ce ne preoccupiamo e anzi troviamo l’energie per superare Mauro. In corso Umberto il doppiaggio: passa Alessio Terrasi (Fiamma Rossa Palermo), dopo poco la coppia Luigi Spinali (Atletica Sant’Anastasia) e Mohamed Idrissi (Pol. Menfi 95). Io e Salvatore procediamo sempre in coppia ma al quarto giro l’amico avversario mi sembra poco reattivo e rallentiamo. Mentre imbocchiamo per la quarta volta il corso Umberto, Marcellino annuncia l’arrivo vittorioso di Terrasi, mentre io conto il 17° doppiaggio nei nostri confronti. Quando terminiamo il penultimo giro mi rendo conto che abbiamo perso 13″ rispetto al terzo e cerco subito di forzare l’andatura. Cammarata nella salita perde terreno mentre io forzo ulteriormente. In Corso Italia allungo ancora ma all’ingresso di Piazza Indirizzo vengo superato dal “neo SM60” Luciano Costarella (Virtus Acireale) che passa in velocità mascherato da “razzo”. “Nell’infinito rettilineo finale” cerco di mantenere il ritmo, opero qualche doppiaggio che mi da la spinta per non perdere ancora posizioni; sono inseguito da Mauro Prosperi, il traguardo non sembra arrivare mai. Lo speaker annuncia la vittoria al femminile di Barbara Bennici (Fiamma Rossa Palermo). Finalmente appare il gonfiabile, non è un miraggio perché non siamo alla “Marathon des Sables” ma al magnifico “Trofeo di Carnevale” di Acireale. Resisto ancora, conservo la posizione e trovo la forza per sprintare sull’amico e compagno di squadra Marco Amato. È finita.
Bellissima giornata che ha fatto divertire centinaia di podisti e spettatori. Grazie a chi ha contribuito all’ottima riuscita della manifestazione e ancora un abbraccio alla Virtus Acireale che ha trovato la forza per mantenere ogni impegno e regalarci questa magnifica giornata di sport.
Pensierino finale: Il Trofeo di Carnevale di Acireale, una corsa che con la cornice dei carri e del magnifico Barocco di Acireale potrebbe trovare una collocazione nei calendari del podismo nazionale.

Fonte: Temigio Di Benedetto-foto siciliarunnig

trofeoacicarn

Presentato il trofeo carnevale di Acireale!!!

E’ stata presentata stamani presso il Palazzo del Turismo di Acireale, la seconda edizione del Trofeo Carnevale di Acireale – gara inaugurale del Grand Prix Regionale di Corsa su strada 2016.

Domenica  31 gennaio saranno quasi un migliaio gli atleti che si sfideranno tra i carri allegorico grotteschi esposti lungo le piazze e le strade del centro storico di Acireale. Dopo il successo della prima edizione, torna dunque il “Trofeo Carnevale di Acireale – organizzato dall’ A.S.D. Atletica Virtus Acireale, con il patrocinio del Comune di Acireale e della Fondazione Carnevale Acireale e in collaborazione con la FIDAL Sicilia.

IMG-20160125-WA0002

Alla conferenza stampa di oggi , erano presenti tra gli altri, il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo; l’assessore allo Sport, Giuseppe Sardo; il consulente allo Sport del Comune di Acireale, Rosario Cannavò; il presidente del comitato provinciale Fidal, Davide Bandieramonte; Cesare Mazza e Mario Faro, per l’Atletica Virtus Acireale; Filippo Licata e Salvatore Mangiapane per il Credito Siciliano; e il deputato regionale Nicola D’Agostino. Erano presenti i componenti del Cda della Fondazione Carnevale di Acireale.

«Ringrazio la Virtus Acireale e la Fidal, per l’eccellente organizzazione. Riusciranno a coinvolgere un migliaio di atleti che gareggeranno ad Acireale e si fermeranno per conoscere la nostra città e ammirare il nostro Carnevale. Con la Fondazione, stiamo continuando ad ampliare l’offerta e ad arricchire la manifestazione di appuntamenti importanti, elementi nuovi, che rendono più attrattivo il Carnevale tradizionale. Dobbiamo puntare sul turismo regionale e nazionale e fare in mondo che il pubblico non venga solo per mezza giornata, ma resti ad Acireale, -ha detto il sindaco Roberto Barbagallo-. Fino all’anno scorso mancava l’elemento sportivo, quest’anno avremo anche la Coppa del Carnevale e nelle prossime edizioni contiamo di far crescere ulteriormente le due manifestazioni, che riusciranno a creare una piccola economia».

IMG_7045 (Copia)

«L’anno scorso, nonostante si trattasse della prima edizione, è stato il secondo evento più partecipato a livello regionale. Ad oggi la risposta è già ottima, ne avevamo avuto sentore da subito, tanti atleti si erano lamentati di non aver potuto partecipare e di non essersi fermati ad Acireale, – ha raccontato Cesare Mazza, dell’Atletica Virtus Acireale-. Riceviamo telefonate da tutta Italia, i migliori podisti siciliani e non solo correranno per dieci chilometri su corso Savoia, corso Italia e corso Umberto, con la maglia tecnica del trofeo e le mascherine tipiche del Carnevale che forniremo ai partecipanti, grazie al contributo degli sponsor. Gli atleti e le loro famiglie verranno per la gara e per vedere il nostro Carnevale e questo è il vero obiettivo dell’iniziativa. Sarebbe bello che gli acesi partecipassero numerosi ad una manifestazione che speriamo e diventi sempre più importante per Acireale e per il Carnevale».

‹‹Il Trofeo del Carnevale è una manifestazione vincente, lo ha dimostrato già dalla prima edizione con oltre 700 partecipanti. Ottima l’intuizione di unire l’atletica allo storico Carnevale e siciliano e ottima è la sinergia tra il Comune, la Fondazione, l’Atletica Virtus e gli sponsor. C’è tempo fino a mercoledì 27 per iscriversi, stimiamo di arrivare a quota mille presenze, abbiamo ricevuto già tantissime richieste d’iscrizione da singoli atleti e massiccia sarà l’adesione delle associazioni siciliane», ha detto il presidente del comitato provinciale Fidal, Davide Bandieramonte.

«Quest’anno lo sport sarà veramente protagonista del Carnevale. Siamo convinti che unire manifestazioni sportive di rilievo al Carnevale sia una scelta vincente e siamo certi che il Grand Prix di corsa su strada e la Coppa del Carnevale, potranno contribuire ad allargare l’interesse nei confronti del Carnevale, ampliare il pubblico e creare turismo, che non vuol dire visitare Acireale e andare via, ma restare con le famiglie fermarsi per il Carnevale e conoscere la città», ha concluso l’assessore allo Sport, Giuseppe Sardo.

Tra il barocco e la cartapesta gli atleti in maschera alle 9.30 partiranno da Piazza Duomo, la piazza del Più Bel Carnevale di Sicilia, e percorreranno una distanza di circa 10 km. La manifestazione è valida come prima prova del 22° Grand Prix Regionale di Corsa Senior/Master, potranno partecipare tutte le società e gli atleti in regola con il tesseramento FIDAL per l’anno 2016, tutti i possessori di RUNCARD, nonché tutti i tesserati ad un ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI e convenzionato con la FIDAL. Le iscrizioni potranno essere presentate entro il giorno 27 gennaio 2016.